Lapo Baglini

Life and Business Coach
Mental Trainer
Viale Milton 49
50129 Firenze
Email lapo@plscoaching.it
Mob +39 347 3629216
P.IVA 02290610480

Pulizie e rimpianti. - Lapo Baglini
16599
post-template-default,single,single-post,postid-16599,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Pulizie e rimpianti.

Pulizie e rimpianti.

Pulizie e rimpianti. Attenzione, post lungo e, in qualche passaggio, triste. Alla fine migliora.

Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno fatto gli auguri e proporvi una riflessione. Spesso ho ritrovato on line persone che non vedevo da tempo. E ci siamo scritti qui, su whatsapp, su messenger: Vediamoci, facciamo una bevuta insieme.

E mi sono chiesto: Perché non le abbiamo fatte quando potevamo? Di solito questioni di lavoro, di impegni e di tempo.

E mi è tornato in mente Stephen Covey col suo: Inizia partendo dalla fine.
“Nessuno sul letto di morte – scrive – si è mai lamentato di non aver passato abbastanza tempo al lavoro”. Lo ripeto spesso ai miei corsi, soprattutto agli imprenditori e ai liberi professionisti.

In questo periodo in cui restiamo a casa, molti di noi ne hanno approfittato per fare pulizia, di oggetti, libri, cose del passato. Un mia amica mi ha detto “Ho più saponi, saponcini, saponette di quante ne potrò consumare in tutta la mia vita. E in un’altra”.

Magari vale anche la pena di fare pulizie emotive. Di lasciare andare cose che non ci sono più utili. E poi mi è tornata in mente anche Bronnie Ware.

Bronnie, dopo una vita avventurosa da buona australiana, si è ritrovata a fare l’infermiera in un ospedale per malati terminali. E ha scritto un libro “Vorrei Averlo Fatto”, che è diventato un successo internazionale. In esso analizza i cinque rimpianti più grandi di chi è alla fine della vita. Così come glieli hanno raccontati prima di morire i suoi pazienti.

Vediamoli insieme. Che anche un ripasso può essere utile.

Rimpianto 1: Vorrei aver avuto il coraggio di vivere una vita fedele ai miei princìpi e non quella che gli altri si aspettavano da me.

“Non permettere mai a nessuno di impedirti di fare quello che vuoi, Bronnie” le dice una delle persone che assiste.

Rimpianto 2: Vorrei non aver lavorato così tanto

“Ho lavorato troppo e adesso sono un uomo solo che si avvicina alla morte. La cosa peggiore è che sono stato solo per tutto il tempo della pensione, e non avrei dovuto”.

Rimpianto 3: Vorrei avere avuto il coraggio di esprimere i miei sentimenti

“Avevo troppa paura di mostrare i miei sentimenti. Così non ho fatto altro che lavorare mettendo una distanza tra la mia famiglia e me. Non meritavano di restare tanto soli. Adesso vorrei che sapessero chi sono veramente”.

Rimpianto 4: Vorrei essere rimasto in contatto con i miei amici.

“La cosa che mi manca più di tutte sono le mie amicizie. Alcuni sono morti. Altri sono in situazioni come la mia. Con altri ancora ho perso i contatti. Vorrei non averlo fatto. Pensi che gli amici ci saranno sempre. Ma la vita va avanti e improvvisamente ti ritrovi senza più nessuno al mondo che ti capisca o che sappia qualcosa della tua storia”.

Rimpianto 5: Vorrei aver permesso a me stesso/a di essere più felice

“Ogni giorno è un dono adesso, sai. È sempre stato così, ma solo ora ho rallentato il ritmo abbastanza da riuscire a scorgere l’enorme bellezza che ogni giorno ci offre. Possiamo dare così tante cose per scontate”.

Questo è un rimpianto davvero comune. Molti non si rendono conto che la felicità è una scelta. Rimangono bloccati in vecchi schemi e abitudini. Nella mediocrità, con la paura di cambiare, vivendo un’esistenza monotona e senza sentimenti.

Magari stiamoci attenti in questi giorni dove abbiamo tempo per pensare. E facciamoci un bel viaggio all’interno di noi stessi.

Ieri pomeriggio Angela ha fatto arrivare del gelato ed è stato un regalo bellissimo.

relaxandenjoy 😀💪😉

P.S. Nella foto sono io prima di andare a comprare il pane (e la schiacciata per festeggiare meglio). Le crocs le ho cambiate con le scarpe… Buon week end

No Comments

Post A Comment