Lapo Baglini

Life and Business Coach
Mental Trainer
Viale Milton 49
50129 Firenze
Email lapo@plscoaching.it
Mob +39 347 3629216
P.IVA 02290610480

Il nostro primo NLP Practitioner di PLS come Trainer - Lapo Baglini
528
post-template-default,single,single-post,postid-528,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Il nostro primo NLP Practitioner di PLS come Trainer

Il nostro primo NLP Practitioner di PLS come Trainer

Una volta tornato da Orlando, dove insieme a degli amici sono diventato Licensed NLP Trainer il 10 di marzo e ho conosciuto e ascoltato ogni giorno Richard Bandler, uno dei miei obiettivi era quello di far partire con la nostra società PLS (di Stefania e mia) un Practitioner in PNL.

Il che non è semplice. Servono i Trainer, il luogo e i partecipanti. Oltre ad avere un programma chiaro di quello che vuoi fare.

E una settimana libera da passare in aula.

Partiamo dai Trainer. Scartata l’idea, per me, peregrina di fare tutto da solo (rischio di errori, scarsa esperienza, mancanza di feedback, poca crescita etc etc) ho scelto come prima cosa un cotrainer. Un esemplare di nobiltà sabauda come ce ne sono pochi: Elena da Pinerolo. elenaPoi, passando dalla parte opposta del nord Italia, per Metamodello e Milton Model chi meglio di un’ipnoterapeuta ericksoniana? Ed è arrivata Federica da Verona.

federicaMancava però qualcosa. Lo sentivo dentro di me. Mancava una persona in grado di collegare tante delle molte informazioni trasmesse nei primi giorni. Qualcuno capcace di avere un quadro d’insieme di alto livello. Lo conoscevo uno così? Sì. In realtà lo avevo conosciuto proprio ad Orlando e ripensandoci nonostante le scarse, come tempi ma intense come profondità, ore trascorse insieme sapevo che era quello giusto. Il Maestro Adriano.

Per il posto ho potuto contare da subito sull’amicizia di Valentina che lo ha messo a disposizione decidendo di rifrequentare il Pract, lei che lo aveva già fatto.

adrianoLa settimana la abbiamo incastrata con un due giorni più cinque dovuti alla festa del due giugno.

siliva ed ioPer il programma mi sono confrontato con un Master Trainer e ho un po’ stressato per tutta una serata Alessandro che si è dimostrato, come è sempre peraltro, disponibile e squisito.

E i partecipanti? Collaboratori, amici, partner professionali che più o meno ci sono venuti tutti perché si sono fidati di me, così come gli altri Trainer d’altra parte.

Ed è partito tutto. Con giornate in aula entusiasmani e serate di confronto, cene epiche e amici a dormire da noi. Il tutto in un’atmosfera sempre più intensa, con emozioni sempre più forti, che sono culminate nell’ultimo giorno, la domenica degli esami (sì abbiamo scelto di fare un esame finale).

E sinceramente non mi aspettavo, neanche io che come ottimismo della volontà mi sento abbastanza centrato,  l’alchimia che si è generata, la forza che è scaturita da quelle giornate passate insieme e questo significa che quando le persone mettono in gioco tutte se stesse qualcosa di magico accade, qualcosa che ti fa sentire che non sei più lo stesso.

Il primo Pract non si scorda mai e questo, sotto tutti i punti di vista, è stato indimenticabile. Grazie a tutti 😉

No Comments

Post A Comment