Lapo Baglini

Life and Business Coach
Mental Trainer
Viale Milton 49
50129 Firenze
Email lapo@plscoaching.it
Mob +39 347 3629216
P.IVA 02290610480

Mai più sogni nel cassetto. - Lapo Baglini
16380
post-template-default,single,single-post,postid-16380,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Mai più sogni nel cassetto.

Mai più sogni nel cassetto.

Mai più sogni nel cassetto.

Per dieci anni della mia vita ho lavorato come giornalista e fotografo nel mondo del turismo, arrivando a fare reportage in più di settanta paesi. Perché viaggiare è sempre stata una delle mie grandi passioni. Poi mi è venuto un po’ a noia, ma questa è un’altra storia.

E sono sempre stato appassionato di gialli e thriller. Ancora oggi, nonostante pulizie varie, la mia casa ne trabocca. Un migliaio di libri di questo genere posseduti è un’approssimazione per difetto.

Decisi così, a metà degli anni duemila, di pubblicare un romanzo giallo. Anzi un gialloturistico, unendo due delle mie grandi passioni. E ne scrissi due, di libri. In seguito spiegherò perché. Per varie vicissitudini la cosa non andò a buon fine. E rimisi i romanzi in un cassetto. Anzi in una cartella di file sul computer. Da allora ho pubblicato diversi libri: sulla comunicazione, sul coaching, sul team e ne sono contento e soddisfatto.

Ma i romanzi gialli no. E ho spesso cercato di non pensarci, focalizzando l’attenzione su altri aspetti della mia professione, prima di docente e professore, poi di trainer e coach. Alla fine mi sono reso conto che i cassetti sono fatti per essere aperti, altrimenti servono a poco. E dopo quasi quindici anni ho ripreso in mano tutto il progetto. E la cosa mi ha entusiasmato e mi entusiasma. E sono quasi pronto. Per la pubblicazione. Perché il vecchio sogno è diventato un obiettivo. Reale e concreto. Ed è il momento di buttarsi. Come fa il ragazzo nella foto, scattata da me più di venti anni fa.

staytuned gialloturismo filippine relaxandenjoy 😄

P.S. Perché Filippine? Perché il primo romanzo si svolge proprio lì. In un paese dove sono stato tre volte, negli anni ’90. Negli stessi anni in cui avvengono gli accadimenti descritti nel libro.

No Comments

Post A Comment