Lapo Baglini

Life and Business Coach
Mental Trainer
Viale Milton 49
50129 Firenze
Email lapo@plscoaching.it
Mob +39 347 3629216
P.IVA 02290610480

Concept Store a Fermo per Promindustria - Lapo Baglini
490
post-template-default,single,single-post,postid-490,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Concept Store a Fermo per Promindustria

Concept Store a Fermo per Promindustria

convegno Concept StoreNon sempre nell’immaginario collettivo, e a volte anche nel mio lo confesso, un convegno è qualcosa di piacevole e coinvolgente. Ci sono però delle eccezioni. E una ho avuto la fortuna di viverla fra lunedì e martedì. Sono infatti stato invitato, come docente di Marketing del Polimoda, a parlare a un incontro organizzato da Promindustria nelle Marche, in particolare a Fermo.

Il viaggio è lungo, anche perché le ferrovie, appena usciti dall’asse FI-BO-MI non è che sfolgorino. Appena arrivato a Porto San Giorgio fin dalla cena di accoglienza nell Hotel David Palace di Best Western (qui devo dire giocavo in casa dato che collaboriamo da anni con la catena BW) mi sono reso conto, oltre che dell’ospitalità marchigiana e della qualità dell’organizzazione, di una particolare alchimia che si è creata da subito fra quattro relatori: Francesco Morace, Paolo Barichella, Alberto Graglia e il sottoscritto. Senza parlare di Renato Ricci che al Polimoda è di casa.

invito concept storeIl convegno è andato strabene, in una location spettacolare, con tutta l’assitenza possibile. Abbiamo parlato di Concept Store e del futuro del sistema produttivo italiano. Io in particolare di CEM, Customer Experience Management, riprendendo temi del marketing esperienziale teorizzato da Bernd Schmitt alla Columbia University qualche anno fa. E mi sono divertito. Nel mio intervento e nell’ascoltare quello degli altri. Ed è stata un’occasione di confronto e di approfondimento. E durante il viaggio di ritorno mi sono passate in un lampo anche le tre ore di treno da Porto San Giorgio a Bologna dove ci siamo separati.

Un bravo a tutti, in particolare a Emanuela Curti che ha saputo scegliere e organizzare al meglio tutto l’evento!!!

No Comments

Post A Comment