Lapo Baglini

Life and Business Coach
Mental Trainer
Viale Milton 49
50129 Firenze
Email lapo@plscoaching.it
Mob +39 347 3629216
P.IVA 02290610480

Si parte col Mental Training - Lapo Baglini
651
post-template-default,single,single-post,postid-651,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Si parte col Mental Training

Si parte col Mental Training

Finora come NLP Trainer e NLP Coach mi ero occupato dell’allenamento mentale degli sportivi sopratutto con amici, compagni di squadra e per lo più nel rugby, sport che ho praticato (e forse pratico ancora ;-)) per più di trent’anni. Vedevo quasi il coaching sportivo come un’appendice di quello che facevo con le organizzazioni aziendali e con le persone.

Poi negli ultimi tempi sono capitate diverse cose. Una mia voglia di approfondimento a cui sono corrisposti degli eventi apparentemente casuali. Poi mi sono ricordato che niente è totalmente casuale. Una delle cose più importanti è stato l’inizio delle attività di Drop&Roll E l’entrata ad altissimo livello nel rugby.

Poi, grazie ad amici fraterni, l’incontro con diversi atleti di sport diversi. Fino al lavoro con un calciatore di serie A (buffo per me che non seguo il calcio e sono dovuto andarmi a veder su Google chi era lo sportivo che avrei incontrato di lì a poco). La scelta conseguente è stata quindi di dedicarmi un giorno alla settimana solamente al Mental Training.

Cos’è il Mental Training? Mi spiego con le parole di un altro amico che è coinvolto nel processo di sviluppo di questa attività. Per training si intende solitamente un insieme di insegnamenti e di esercizi a cui un soggetto è sottoposto per promuovere e condurre a termine un processo di apprendimento. Nello specifico, e in particolare nello sport, si tratta di attività di preparazione allo svolgimento di mansioni cognitive e/o fisiche che richiedono conoscenze e competenze specialistiche in un dato campo. Quando si parla di allenamento di un atleta, generalmente si parla di due elementi di base, l’allenamento del fisico (potenziamento, resistenza, elasticità …) e allenamento al gesto tecnico caratteristico della determinata disciplina. Eppure nonostante tutto l’allenamento pregresso, può succedere che prima dell’inizio di una competizione sportiva o durante la gara in un momento decisivo, l’atleta possa avere delle sensazioni disfunzionali: spiacevoli, disturbanti, di ansia eccessiva, di troppa tensione, di paura, di blocco.

Il mio mantra, in qualsiasi situazione mi trovi ad operare professionalmente, è P=p-i. Mi spiego un’altra volta. Perfomance = potenziale – interferenze: fare in modo di eliminare le interferenze interne che danneggiano il livello di performance dello sportivo e della squadra è uno dei compiti del mental training e del.

Quindi siamo partiti, nella struttura di un compagno di squadra rugbystica naturalmente. E nella prima giornata abbiamo iniziato col botto: fra gli altri, due atleti con un campionato mondiale a breve scadenza. Ne vedremo delle belle 😉

No Comments

Post A Comment