Lapo Baglini

Life and Business Coach
Mental Trainer
Viale Milton 49
50129 Firenze
Email lapo@plscoaching.it
Mob +39 347 3629216
P.IVA 02290610480

Aspettare. - Lapo Baglini
16608
post-template-default,single,single-post,postid-16608,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Aspettare.

Aspettare.

Aspettare.

Non mi è mai piaciuto. Anzi l’ho sempre odiato. Questi giorni di riposo forzato non li ho mai percepiti come un’attesa. L’attesa del 3 aprile (in quel caso un po’ sì perché è il mio compleanno…), poi del 13 aprile, poi del 4 maggio. Per ripartire. Per ricominciare. A fare cosa? viene da chiedere. Perché se ripartiamo esattamente come prima, magari non è una grande idea.

Una frase di Mario Andretti, famoso pilota detto Piedone, che mi è sempre piaciuta è: “Se aspetti, tutto ciò che accade è che invecchi”.

Non ho mai creduto che nell’attesa di ogni evento piacevole si annidino l’entusiasmo, la curiosità e l’eccitazione… L’attesa della pizza non è la pizza. Nonostante quello che si può leggere in giro. L’attesa di una manata non è una manata…

Giacomo Leopardi ha scritto “L’infinito” mentre era in coda alle Poste…

Il rischio di essere sempre in procinto di vivere. Di aspettare che le cose cambino, che ci sia più tempo, di essere meno stanchi, di avere una promozione, di sistemarci: di…, di…, di… Sembra come se ci sia sempre un evento principale che deve accadere nella nostra vita prima di iniziare a vivere. Leggete qualcosa di George Sheehan che non era un bischero…

Bene stavolta l’evento c’è stato. Diamoci il permesso di (ri)cominciare a vivere… Magari senza aspettare il 4 maggio…

relaxandenjoy

P.S. Anche stamattina lezione alla Scuola Scienze Aziendali e Tecnologie Industriali Industriali, naturalmente on line, oh yeah

No Comments

Post A Comment